Mai stati in Serie A

Il calcio di provincia

Il calcio dilettantistico può essere definito una giungla tra i vari campionati, partendo dall’eccellenza, passando per la Promozione, la Prima, Seconda e la Terza categoria, e finendo alle giovanili come Allievi e Pulcini. Per essere precisi, in questo progetto mi concentrerò su tre fasce specifiche: Eccellenza, Promozione e Seconda categoria.

Solo in Italia, dove da decenni il calcio è considerato come una religione, si contano ben 33 milioni di tifosi, mentre nel mondo le statistiche parlano di più di 250 milioni. Questa grande popolarità deriva da alcuni fattori: la semplicità e la capacità aggregativa, che trascende le fasce sociali. A ogni latitudine bastano un pallone e due squadre, niente più.

Attraverso questo progetto vorrei proporre ciò che non viene mostrato in televisione: non voglio raccontare il calcio che tutti conoscono, ma quello più “sconosciuto” alle grandi masse.

Ragazzi che hanno un lavoro oppure che studiano ancora e che non guadagnano milioni, che spesso fanno anche tre allenamenti la settimana e spesso a temperature rigide, spinti da un sentimento in comune: la passione del rettangolo verde.

Questi ragazzi vivono il calcio che oserei etichettare come “vero” e non spinto dal mero guadagno.

In Italia nel settore dilettantistico si contano circa 52.000 squadre. Io ho voluto concentrarmi sulle squadre della mia zona, la Lomellina (parte della provincia di Pavia incastonata nel Piemonte): ognuna in categorie diverse e con storie altrettanto diverse, ma sempre interessanti e ricche di fascino.

Csd Ferrera Erbognone

La squadra fino al maggio 2019 militava in Eccellenza, il secondo campionato dilettantistico per importanza dopo la Serie D e il maggiore a livello regionale. Si tratta della più alta categoria raggiunta dalla squadra ospitata in un paese di ridotte dimensioni (solo 1.000 residenti). Il percorso è apparso da subito in salita, di fronte a rivali molto più quotate come la Castellanzese e altre di Varese e di Milano. Molti tifosi hanno capito che simili campionati non si addicono a una società con sede in un piccolo paese di campagna. Risultato finale (e impietoso): ultimo posto con nove punti e retrocessione in Promozione.

 

Acd Lomello

Nel campionato 2018-2019 ha gareggiato in Promozione, cioè la terza divisione dilettantistica in ordine gerarchico e la seconda a livello regionale, cui partecipano 880 squadre in tutta Italia. La squadra lomellina, al termine della stagione regolare, è arrivata a giocarsi i play off, ma al primo turno, disputatosi il 4 maggio 2019, è stata sconfitta dal Vighignolo per 1 a 0 e ha dovuto così abbandonare i sogni di gloria.

 

Gsd Virtus Lomellina

La squadra di Sannazzaro de’ Burgondi ha militato per il primo anno in Seconda categoria, girone V di Pavia: la stagione si è rivelata decisamente ostica, terminata a un passo dalla retrocessione. I ragazzi di Sannazzaro, però, hanno lottato fino all’ultima giornata conquistando 30 punti e, allo stesso tempo, il diritto di rimanere in Seconda categoria anche il prossimo anno.